Festival Fotografico Europeo – Utopie, eremiti e altre storie di Carlo Bevilacqua

201903.12
Off
0

In occasione del Festival Fotografico Europeo – ideato ed organizzato da AFI – Archivio Fotografico Italiano – ospiteremo in studio a Busto Arsizio, dal 27 marzo al 12 aprile, la mostra fotografica Utopie, eremiti e altre storie di Carlo Bevilacqua.

Vernissage 27 marzo dalle 18.30 – INGRESSO LIBERO

ORARI DI VISITA AL PUBBLICO

30 e 31 marzo e 6 aprile dalle 10 alle 12 * dalle 15 alle 17

e su appuntamento fino al 12 aprile – telefonando al n. 0331.639176

Carlo Bevilacqua lavora da anni a progetti impegnativi e a lunga scadenza che lo portano in giro per il mondo a scoprire realtà e stili di vita inusuali.


Il suo è un lavoro che richiede preparazione, studio e una predisposizione empatica per arrivare, con discrezione assoluta, all’intimità delle storie e dei luoghi raccontati.

In questa serie fotografica Carlo presenta una successione di immagini tratte da differenti ricerche, che tratteggiano un sottile filo di continuità, nel narrare vicende umane con grazia e bellezza.


Sono i sogni, l’accondiscendenza, la pace, la libertà, la scelta, i silenzi e il rapporto a tratti ancestrale e spirituale con la natura ad accomunare le persone fotografate, che vivono in comunità o in solitudine, con l’orgoglio di avere trovato una propria strada immateriale, per alcuni mistica.


Fotografie e filmati tratti dai da rispettivi libri fotografici, altri inediti e in assoluta anteprima, come Queer Divine, un lavoro a lungo termine sulla fluidità di genere nelle culture tradizionali, sul quale sta attualmente lavorando, e Islam In Cuba mai esposto prima.


Immagini ingentilite dallo sguardo acuto del fotografo, mai scenografiche o viziate da inutili orpelli estetici, per consentire all’osservatore di cogliere la vera entità che cela vissuti ignoti, come echi simbolici che scorgono nella dimensione evocativa l’accento sublimale dell’esistenza.

Fotografo e regista nato a Palermo nel 1961, alterna la fotografia alla regia di documentari e videoclip.

Vive a Milano e collabora con riviste e agenzie di pubblicità e pubbliche relazioni.

Ha diretto vari documentari tra cui, in collaborazione con Francesco Di Loreto, Little Red Robin Hood documentario biografico su Robert Wyatt, cantante e batterista dei Soft Machine, con la partecipazione di Elvis Costello, Brian Eno, Phil Manzanera e Nick Mason, Moira Orfei – Amore e Fiori, colorato affresco pop sulla regina del circo, e vari videoclip per artisti come Cristina Donà, Marco Parente e Antonella Ruggiero.

Oltre aI Festival Fotografico Europeo i suoi lavori fotografici sono stati ospitati  in vari foto e film festival internazionali come Boutographies in Montpellier, Francia, Fotografia Europea Reggio Emilia, PhotoBiennale di Salonicco Grecia, Fotografia Festival Roma, Cortona On The Move, Photography Open Salon 2012 – China House – Kuala Lumpur (Malaysia), Indian Vision a London, International Meeting of Photography Plovdiv, Center for Fine Art Photography Colorado USA , National Portrait Gallery Londra UK, Singapore Internationale Photo Festival, Copenaghen Photo Festival, Munchen Stadt Museum Monaco,

Ha pubblicato su periodici come Stern, GEO, Ojo De Pez, Chine Lens, La Croix, Die Zeit , Io Donna, Marieclaire.

Tra i suoi libri ricordiamo: In Italia, con testi di Mario Botta, Into The Silence Eremiti del Terzo Millennio e Utopia.

Utopie, eremiti e altre storie di Carlo Bevilacqua